de fr it

Landri deDurnes

Menz. tra il 1145 e il 1178/79 . Membro di una fam. di nobili della Franca Contea (fortezza avita a est di Ornans), D. è documentato nel 1145 come decano del capitolo di Saint-Jean a Besançon. Vescovo di Losanna dall'inizio dello scisma nel 1160 fino al 1178, fu in contatto sia con papa Alessandro III, sia con l'antipapa sostenuto dall'imperatore Federico I Barbarossa, Vittore IV, e con il successore di quest'ultimo. Dopo l'accordo fra papa Alessandro III e l'imperatore Federico I, D. rinunciò al suo incarico e quando morì era canonico di Losanna. Durante il suo episcopato, eresse la torre di Ouchy su una lingua di terra protesa sul lago, diede avvio alla costruzione della nuova cattedrale (1173) e condusse una politica di mediazione fra l'imperatore, il conte di Ginevra e il duca von Zähringen.

Riferimenti bibliografici

  • HS, I/4, 114 sg.
  • J.-D. Morerod, Genèse d'une principauté épiscopale, 2000, 162-168