de fr it

Amédée de laTour

Menz. dal 1157, un 19.1 dopo il 1168 . Probabilmente figlio di Raymond de Tore. Decano (dal 1157) e vescovo (dal 1162) di Sion, si schierò con papa Alessandro III contro l'antipapa Vittore IV e fu tra i testimoni della concessione delle regalie al vescovo di Ginevra (1162). Nel 1168 rinunciò a riprendere possesso delle chiese di Liddes, Orsières, Sembrancher e Martigny, donate dal suo predecessore Luigi all'ospizio del Mont-Joux (Gran San Bernardo). Confermò al capitolo di Sion la proprietà della chiesa di Leuk; con l'abbazia di Saint-Maurice concordò lo scambio della chiesa di S. Sigismondo di Saint-Maurice con la chiesa di Nendaz. Obbligò i canonici di Sion a risiedere a Valère.

Riferimenti bibliografici

  • HS, I/5, 156-158
Scheda informativa
Dati biografici Prima menzione 1157 ✝︎ un 19.1 dopo il 1168