de fr it

Rodolfo diValpelline

Menz. la prima volta nel 1264, 24.5.1273, discendente di una fam. nobile della valle d'Aosta. Imparentato con Rodolfo e Pietro Grossi du Châtelard, arcivescovi di Tarantasia. Fu canonico di Aosta (1264), arcidiacono di Tarantasia (1270) e vescovo di Sion (1271-73). Nel 1271 concluse un'alleanza difensiva con il conte Filippo I di Savoia e un accordo sul transito con commercianti di Milano e Pistoia; lo stesso anno emanò statuti per il capitolo cattedrale concernenti la concessione di benefici e la distribuzione delle entrate. Nel 1272, mentre visitava la sua diocesi per ricevere giuramenti feudali, venne aggredito a Ernen. Nel suo testamento del 1271 menzionò codici e indicò la Grande Chartreuse (Delfinato) come luogo di inumazione; si ignora però se vi fu sepolto.

Riferimenti bibliografici

  • Gatz, Bischöfe 1198, 734
  • HS, I/5, 170 sg.
Scheda informativa
Dati biografici Prima menzione 1264 ✝︎ 24.5.1273