de fr it

Jean deBolaz

Attestato dal 1483 a Vevey, ca. 1501 Vevey, di Vevey. Figlio di Jean, pittore, cittadino e locandiere a Vevey (1468-73), forse menz. anche come Jean de Peruy, vetraio a Vevey nel 1465. una Françoise. È attestato come pittore a Vevey nel 1483, a La Tour-de-Peilz nel 1486 e a Villeneuve (VD) nel 1500; come scultore a Martigny nel 1495. Le opere conservate a lui attribuite sono le vetrate della cappella del castello di Gruyères (1480-85 ca.) e della chiesa di Vouvry (1488-93 ca.), e le sculture della cappella di Le Pont a Monthey (1490 ca.) e quelle della chiesa parrocchiale di Martigny (1495; in parte al Museo di Valère a Sion).

Riferimenti bibliografici

  • M. Grandjean, G. Cassina, «Une famille d'artistes à la fin de l'époque gothique», in Vallesia, 46, 1991, 125-146
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Jean de Bala
Jean de Boular
Dati biografici Prima menzione 1483 ✝︎ 1501 ca.