de fr it

Biduinus

Menzionato la prima volta nel 1180 . Importante scultore romanico attivo in Toscana. Il suo appellativo, poco diffuso in Italia, indusse per molto tempo a considerarlo originario di Bidogno, in val Colla; nonostante l'affinità del nome, tuttavia, non esiste alcuna testimonianza probante. Nel 1181 è menzionato quale testimone in un atto del convento di S. Ponziano a Lucca. Nell'ultimo quarto del XII secolo realizzò diversi interni, facciate e portali di chiese, in particolare a Lucca e Pisa. Una sua eventuale attività anche come architetto resta controversa. Diede importanti impulsi agli sviluppi dell'arte romanica in Toscana, nonostante restasse ancora legato alla tradizione antica.

Riferimenti bibliografici

  • AKL, 10, 517 sg.
  • V. Torri, Zeichen friedlicher und bewaffneter Wallfahrt in der toskanischen Skulptur des 12. Jahrhunderts um Guilielmus und Biduinus, tesi di dottorato, Amburgo [pubbl. su Internet], 1998, spec. 57
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici Prima menzione 1180

Suggerimento di citazione

Leonhard, Martin: "Biduinus", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 06.11.2002(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/018521/2002-11-06/, consultato il 23.02.2021.