de fr it

JeanDunoyer

Attestato fra il 1460 e il 1499 (o 1508), di Vouvry, probabilmente di una fam. con legami con il Faucigny. Chiamato anche Vaulet. Architetto muratore, D. realizzò la grande finestra della chiesa di Villeneuve (VD, 1460), la chiesa di Vouvry (ca. 1488-93), il campanile di Le Châble (1488-96) e la parte inferiore del campanile di S. Martino a Vevey (1497-98). Le opere documentate hanno permesso di attribuirgli, in base ai tratti stilistici molto particolari, a volte arcaizzanti, gli eleganti campanili a guglia in pietra di Montreux (ca. 1460-70), Vollèges (1456-dopo il 1507) e Bex (1501-11), che gli valsero il soprannome di "maestro dei bei campanili". Si esita invece a riconoscergli la paternità della chiesa di Aigle (ca. 1482). D. fu il principale maestro costruttore del suo tempo nel basso Vallese e nell'alto Lemano. Nel 1488, caso eccezionale, si fece raffigurare come donatore in una vetrata di Vouvry.

Riferimenti bibliografici

  • M. Grandjean, «Architectes du Vieux-Chablais à la fin de l'époque gothique», in Vallesia, 33, 1978, 239-254
Scheda informativa
Variante/i
Vaulet (soprannome)
Dati biografici Prima menzione 1460 Ultima menzione 1499