de fr it

RudolfThumysen

Menz. la prima volta nel 1460/70, 1531 nella battaglia di Kappel, di Zurigo. Figlio di Hans, maniscalco, di Augusta. Maniscalco e fonditore di campane. Dal 1490 rappresentò la corporazione dei fabbri nel Gran Consiglio di Zurigo, fece parte del Piccolo Consiglio quale maestro di corporazione (1519-31) e ricoprì le cariche di maestro a capo delle corporazioni (1525) e viceborgomastro (1530). Fu inoltre balivo di Wipkingen (1519-21) e Alt-Regensberg (1523-29) e amministratore del convento di Oetenbach (1523). Amico di Ulrich Zwingli, dopo l'introduzione della Riforma si prodigò per la soppressione dei conventi, tra cui l'abbazia del Fraumünster, consegnata alla città di Zurigo nel 1524.

Riferimenti bibliografici

  • W. Jacob, Politische Führungsschicht und Reformation, 1970, 277-279
  • P. Vogelsanger, Zürich und sein Fraumünster, 1994

Suggerimento di citazione

Hoch, Markus: "Thumysen, Rudolf", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 21.11.2012(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/018565/2012-11-21/, consultato il 23.01.2021.