de fr it

BenedettoFerrini

Menz. per la prima volta nel 1453 come Benedetto da Firenze, 1.10.1479 Bellinzona, di Milano. Al servizio degli Sforza, fu tra i primi architetti a introdurre a Milano elementi del Rinascimento fiorentino. Si sono conservate poche costruzioni attribuibili a F. Nel 1461 Francesco Sforza lo inviò a Venezia per i lavori alla Ca' del Duca. Collaborò con Filarete nel 1463 a Milano nelle opere relative al Castello sforzesco, al quale apportò in seguito importanti modifiche (1472-76). Nel 1469 lavorò alla certosa di Pavia e nel 1473 realizzò il coro della chiesa di S. Maria del Monte presso Varese. Sono noti i suoi interventi su diverse fortezze, fra cui il castello di Sasso Corbaro a Bellinzona.

Riferimenti bibliografici

  • DBI, 47, 185-87
  • J. Turner (a cura di), The Dictionary of Art, 11, 1996
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici Prima menzione 1453 ✝︎ 1.10.1479

Suggerimento di citazione

Hoch, Markus: "Ferrini, Benedetto", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 28.11.2005(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/018569/2005-11-28/, consultato il 31.10.2020.