de fr it

Amédée deCharansonnex

1441/42 Basilea. Discendente di una fam. della piccola nobiltà savoiarda. Baccelliere in diritto canonico, C. è menz. dal 1403 come monaco del priorato cluniacense di S. Vittore di Ginevra, di cui fu amministratore (1418-24) e priore (dal 1424). Priore di Sillingy (Savoia), dal 1414 mantenne il priorato in commenda fino alla morte. Confidente del vescovo di Ginevra Jean de Brogny, fu vicario generale della diocesi (1424-25); partecipò ai lavori del Concilio di Basilea nel 1439.

Riferimenti bibliografici

  • HS, I/3, 152; III/2, 302 sg.