de fr it

FridolinBäldi

ca. 1486, attestato fino al 1529 . Discendente da una fam. di notabili glaronesi. non nota. Persona molto stimata ed esperto uomo d'armi, nel 1518 B. figurava nel registro degli aventi diritto alle pensioni. Nel 1521 fu al comando dei mercenari sviz. al servizio del pontefice. Cancelliere e cronista glaronese, nei suoi annali descrisse in modo conciso i principali avvenimenti occorsi nel cant. Glarona dal 1482 al 1529. Dopo quella di Valentin Tschudi la sua cronaca costituisce la più autorevole fonte di informazione per la storia della Riforma a Glarona. Inizialmente amico di Zwingli, B. deplorò la divisione confessionale prodottasi con la Riforma e rimase fedele al cattolicesimo. Particolare interesse storico rivestono pure le sue descrizioni di feste, di campagne militari, del lavoro e dei problemi quotidiani della gente.

Riferimenti bibliografici

  • Feller/Bonjour, Geschichtsschreibung, 1, 258