de fr it

HansDürr

Menzionata la prima volta nel 1505 a Basilea, l'ultima nel 1528 a Basilea, di Sinzheim, dal 1505 Basilea. Margaretha Smaltz, figlia di Hans, fabbricante di pentole. Svolse probabilmente un tirocinio di falegname o scultore in legno. Entrato nella corporazione zu Spinnwettern, forse nel 1507 scolpì una statua di S. Giorgio per la fontana della piazza della cattedrale di Basilea (non conservata). Per il palazzo del Consiglio di Basilea sulla piazza del mercato nel 1510/1511 realizzò le sculture in arenaria rossa della Vergine (più tardi trasformata in Giustizia), dell'imperatore Enrico II, di S. Cunegonda e di un alfiere della città (oggi al Museo storico di Basilea) che sormontano l'orologio. Le sue opere tardogotiche si collocano nel solco dell'arte scultorea del Reno superiore, all'epoca molto diffusa a Basilea.

Riferimenti bibliografici

  • MAS BS, 1, 1932
  • H. Rott, Quellen und Forschungen zur südwestdeutschen und schweizerischen Kunstgeschichte im 15. und 16. Jahrhundert, parte 3, vol. 2, 1936, 100-102
  • SKL, 3, 344
  • S. Hess, W. Loescher, Möbel in Basel, 2012
Scheda informativa
Variante/i
Hans Thurner
Hans Turner
Dati biografici Prima menzione 1505 Ultima menzione 1528