de fr it

MattelinVuarser

Menz. la prima volta nel 1499, prima del novembre del 1537 . Figlio di Peter (->). Dopo aver offerto, senza successo, i propri servizi a Yverdon (1499), lavorò con il padre alla realizzazione degli stalli del lato meridionale della chiesa parrocchiale di S. Stefano a Moudon, cui si inspirò per la creazione degli stalli e dello scanno del celebrante nella chiesa di S. Lorenzo a Estavayer (1521-25). Fu membro del Consiglio di Ginevra (1526). Gli sono attribuiti anche alcuni pannelli scolpiti, conservati nella chiesa di Nostra Signora e al Museo d'arte e di storia di Ginevra.

Riferimenti bibliografici

  • Stalles de la Savoie médiévale, cat. mostra Ginevra, 1991, 18, 125-128, 177-182
  • Bildersturm, cat. mostra Berna, 2000, 345
Scheda informativa
Dati biografici Prima menzione 1499 ✝︎ prima del novembre del 1537

Suggerimento di citazione

Schätti, Nicolas: "Vuarser, Mattelin", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 29.08.2013(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/018795/2013-08-29/, consultato il 22.11.2020.