de fr it

EsajasFuster

prima del 1570 ad Appenzello, 27.11.1639 Appenzello, catt., di Appenzello. Figlio di Esajas e di Magdalena Zellweger. 1) (1612) Anna Hörler; 2) Ursula Schöbi. Vetraio di professione, fu probabilmente anche cerusico dato che nello stemma fam. figura una lancetta per salassi. Nel 1629 fu incaricato di assistere i malati di peste. Fu amministratore del cronicario e dell'ospizio di mendicità (1600-05), sovrintendente dell'ospedale (1605-08), balivo imperiale (1613-21) e capitano generale (1621-39). Come tenente nel 1618 comandò il primo reparto militare di Appenzello Interno.

Riferimenti bibliografici

  • AWG, 83
  • AppGesch., 3, 176
  • F. Stark, Aus Heimat und Kirche, 1993, 301
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ prima del 1570 ✝︎ 27.11.1639