de fr it

BartholomäusNeff

23.7.1591 Appenzello, 26.4.1665 Appenzello, catt., di Appenzello (Rhode di Rüte). Figlio di Conrad, capitano della Rhode di Rüte, e di Elisabeth Schell. (1618) Elisabeth Meggeli, figlia di Moritz, capitano. Fu tesoriere dei poveri (1624-29), cancelliere (1629-48), preposto alle costruzioni (1648-51), in alternanza annuale primo Landamano di Appenzello Interno (1654-65) e circa 20 volte inviato alla Dieta fed. Prese parte alla riconferma dell'alleanza di Appenzello Interno con la Spagna (1654); fu inoltre delegato alla Lega d'Oro (1655). Nel 1645 concluse un accordo con il principato abbaziale di San Gallo sui diritti di collazione riguardanti la distribuzione dei benefici ecclesiastici in Appenzello Interno. Condusse inoltre le trattative per la separazione di Oberegg dalle parrocchie sangallesi (1648-58).

Riferimenti bibliografici

  • AWG, 231
  • A. Wild, Das Kollaturrecht des Grossen Rates von Appenzell Innerrhoden, 1945
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Bischofberger, Hermann: "Neff, Bartholomäus", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 07.07.2011(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/018891/2011-07-07/, consultato il 30.10.2020.