de fr it

Johann KonradSchiegg

Menz. la prima volta nel 1589, 1627, catt., di Appenzello (Rhode di Rüte). Figlio di Johannes e di Barbara Fässler. (1590) Elisabeth, figlia di Joachim Meggeli. Probabilmente compì studi a Parigi e Lucerna. Tesoriere dei poveri (1589-94) e cancelliere (1594-97) del cant. unico di Appenzello, fu in seguito cancelliere cant. (1597-1605), amministratore dei beni della parrocchia di Appenzello (1605-13), preposto alle costruzioni (1608-13), Vicelandamano (1613-23) e primo Landamano (1623-25) di Appenzello Interno. Mediatore nella lite sui diritti di collazione a Grub (AR, 1591), nel 1595 fece parte della commissione per la regolamentazione di questioni successorie con la città di San Gallo. Tra il 1598 e il 1626 partecipò a oltre 20 Diete fed. e in particolare alle adesioni di Appenzello Interno all'alleanza dei cant. catt. con la Spagna a Milano (1598) e alla Lega d'Oro (1600). Dal 1623 al 1624 fu impegnato a Fontainebleau e Soletta in trattative con la corona franc. riguardanti il servizio mercenario.

Riferimenti bibliografici

  • AWG, 275
  • AppGesch., 1, 519, 526
  • MAS AI, 1984, 304