de fr it

HansIn der Schwendi

Menz. la prima volta nel 1380, l'ultima nel 1402 . Il nome di fam. è probabilmente identico al luogo di residenza, Schwende. Nel 1380 appose il suo sigillo su una tregua giurata. In seguito al rifiuto degli Appenzellesi di ottemperare alla sentenza arbitrale della Lega delle città sveve (1379), nel 1380 re Venceslao incaricò cinque rappresentanti di Appenzello di fare rispettare le clausole dell'arbitrato (omaggio all'abate di San Gallo, pagamento di imposte). I. figura tra queste cinque persone e deve quindi aver esercitato una funzione dirigente. Nel 1402 fu l'ultimo Ammann nominato dall'abbazia di San Gallo, detentrice dei diritti fondiari. Personaggio di rilievo per l'importante missione politica svolta, fece forse parte di una sorta di "governo" del Paese di Appenzello.

Riferimenti bibliografici

  • AWG, 308
  • AppGesch., 1, 132
Scheda informativa
Dati biografici Prima menzione 1380 Ultima menzione 1402