de fr it

MartinAuf der Maur

1490 ca., 1557 ca., di Svitto. 1) Anna Ulrich; 2) Magdalena Bächer. Dal 1518 fruì della pensione papale. Fu Consigliere a Svitto, balivo nella valle di Blenio (1520-22) e in Riviera (1524-26), commissario a Bellinzona (1526-28), più volte Vicelandamano tra il 1530 e il 1555 e tesoriere tra il 1531 e il 1556; nel 1549-50 fu pres. (Siebner) della circoscrizione di Nidwässer. Fu inviato a Roma due volte, nel 1537 per ottenere privilegi ecclesiastici per il capitolo di Einsiedeln, nel 1538 a causa delle controversie sorte fra lo stesso capitolo e quello del duomo di Costanza. Cavaliere.

Riferimenti bibliografici

  • EA, 4 I A-4 I D
Link

Suggerimento di citazione

Auf der Maur, Franz: "Auf der Maur, Martin", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 27.11.2002(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/018939/2002-11-27/, consultato il 28.10.2021.