de fr it

JostAuf der Maur

Detto "il giovane tesoriere", menz. dal 1544, prima del 28.10.1588, catt., di Svitto. Nipote di Martin (->). Dorothea Kenel. Nel 1544, grazie a una borsa di studio, frequentò l'Univ. di Parigi. Fu cancelliere di Svitto (1551-69), poi balivo negli Höfe (1554-56) e nel baliaggio dei Freie Ämter (1569-71); Consigliere a Svitto, divenne poi tesoriere (1574-83) e Vicelandamano (1580-82). Fra il 1573 e il 1583 fu più volte inviato alla Dieta. Avogadro ecclesiastico del convento di Einsiedeln, a lui si deve probabilmente la costruzione della casa Laschmatt a Svitto (1565).

Riferimenti bibliografici

  • EA, 4 I E; 4 II