de fr it

Nazar IgnazCeberg

17.3.1698 Svitto, 27.1.1777 Svitto, cattolico, di Svitto. Figlio di Anton Ignaz (->). Elisabeth Reding, vedova di Johann Walter Belmont von Rickenbach. Fu capitano al servizio della Francia e membro del Consiglio di Svitto. Fu inoltre balivo di Mendrisio (1740-1742), presidente (Siebner) della circoscrizione dell'Altviertel (1745), Vicelandamano (1749-1751, 1753-1755) e Landamano (1755-1757) di Svitto. Ceberg si dedicò pure alla poesia e alla pittura. Grazie alla moglie entrò in possesso della casa signorile di Sagenmatt (comune di Svitto). Nel 1765, durante il conflitto fra i "duri" e i "moderati" (Harten- und Lindenhandel), fu rimosso dai suoi incarichi e costretto a versare un'ammenda perché si era schierato con la Francia; fu però riabilitato prima della morte.

Riferimenti bibliografici

  • M. Styger, Wappenbuch des Kantons Schwyz, a cura di P. Styger, 1936, 133
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Auf der Maur, Franz: "Ceberg, Nazar Ignaz", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 01.09.2003(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/018962/2003-09-01/, consultato il 30.11.2021.