de fr it

WernerStauffacher

Menz. tra il 1309 e il 1316/17 o 1338 . Figlio di Rudolf, Ammann della comunità di valle di Svitto. Fu Landamano di Svitto (1313-16/17). Con il fratello Heinrich ebbe un ruolo di primo piano nei conflitti di marca tra Svitto e Einsiedeln. Tra il 1338 e il 1374 sono menz. con il suo stesso nome altre persone in diverse cariche (tra cui quelle di Ammann e Landamano di Svitto), ma non è possibile stabilire se fossero imparentate tra di loro o con S. Secondo i miti di fondazione, il Landamano S. incontrò il balivo Gessler a Steinen, accettò il consiglio della Stauffacherin e incarna uno dei Tre Confederati risp. dei Tre Tell. L'episodio di Steinen è raffigurato tra l'altro nel castello Zurlaubenhof di Zugo, sul palazzo com. di Svitto e nella cappella S. a Steinen. La figura di S. compare inoltre nei racconti Giovinezza di un popolo (1933) di Meinrad Inglin ispirati alla Difesa spirituale, in diverse pièce teatrali e nel film sonoro Il Landamano S. di Leopold Lindtberg (1941). L'ubicazione esatta della leggendaria casa di S. a Steinen, non rintracciabile nelle fonti, è dibattuta.

Riferimenti bibliografici

  • L. Lüönd-Bürgi, Die Stauffacher von Steinen, mem. lic. Zurigo, 1993
  • M. Kälin, «Die Stauffacher und die Stauffacherin - oder endlich eine Frau in der Schwyzer Geschichte!», in MHVS, 100, 2008, 108-111
  • R. Sablonier, «Das Rütli: von der Verschwörung zur Beschwörung», in MHVS, 100, 2008, 44-47
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici Prima menzione 1309 Ultima menzione 1316/17 o 1338

Suggerimento di citazione

Jacober, Ralf: "Stauffacher, Werner", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 07.11.2012(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/019049/2012-11-07/, consultato il 09.12.2021.