de fr it

HansBockil Vecchio

Ritratto del suo protettore, Basilius Amerbach, nel 1591. Tempera su legno (Kunstmuseum Basel; fotografia Martin Bühler).
Ritratto del suo protettore, Basilius Amerbach, nel 1591. Tempera su legno (Kunstmuseum Basel; fotografia Martin Bühler).

ca. 1550 Saverne (Alsazia), 16.3.1624 Basilea, dal 1573 cittadino di Basilea. (1573) Elisabeth Kleinmann. Svolse probabilmente il tirocinio a Strasburgo. Nel 1570 risulta attivo come garzone presso Hans Hug Kluber a Basilea, nel 1572 venne ammesso nella corporazione del Cielo. Dal 1608 al 1611, insieme ai figli Hans il Giovane, Felix, Emmanuel il Vecchio, Peter e Nicolaus, che lavoravano nella sua bottega quali pittori o geometri, realizzò (e in parte restaurò) le decorazioni parietali del municipio di Basilea, che era stato ampliato. Nel 1586 dipinse l'allegoria Il Giorno e la Notte e nel 1597 il cosiddetto Bagno a Leuk. Nel 1600 eseguì con i figli un ciclo mariano articolato in 18 dipinti per il convento di Sankt Blasien (Foresta Nera), oggi conservato a Einsiedeln. Tra le sue copie di opere di Hans Holbein il Giovane vi sono quelle di due quadri che fungevano da pendant - Ecce homo e Maria, Mater dolorosa - le cui versioni originali sono perdute, e le copie della danza macabra della chiesa dei domenicani di Basilea, di alto valore storico. Disegnatore scientifico, fra il 1580 e il 1590 eseguì, su incarico di Basilius Amerbach il Giovane, piani delle rovine di Augusta Raurica; nel 1583-84 realizzò un disegno del cosiddetto Gigante di Lucerna in base alle indicazioni di Felix Platter. Nel 1588 eseguì rilievi di Basilea, nel 1611-16 di Colmar, e nel 1623 ultimò la pianta di Basilea. Ritenuto il pittore più importante di Basilea e dei suoi dintorni dopo gli Holbein, B. doveva la sua posizione alla sua competenza come geometra e, in modo particolare, al sostegno degli umanisti Basilius Amerbach il Giovane, Thomas (1582) e Felix Platter, e Theodor Zwinger (1533-1588). Il suo stile manierista trovò espressione in audaci invenzioni figurative e in opere a carattere dichiaratamente compilatorio realizzate su richiesta dei suoi committenti.

Riferimenti bibliografici

  • C. Heydrich, Die Wandmalereien H. Bocks des Älteren von 1608-1611 am Basler Rathaus, 1990
  • E. Maurer, «Painting learns to fly», in 1000 Years of Swiss Art, a cura di H. Horat, 1992, 115-127
  • DBAS, 124 sg.
Link
Altri link
SIKART
Controllo di autorità
GND
VIAF