de fr it

HansGallizian

1472 Basilea, 1524 Soletta, di Basilea, dal 1521 di Soletta. Figlio di Michel, fabbricante di carta. 1) Helena Meyer zum Pfeil, figlia di Claus, cancelliere del Consiglio; 2) Maria Jungermann, figlia di Hans, capo delle corporazioni. Cartaio e mercante, fu membro del Gran Consiglio di Basilea (1503-12) e del tribunale cittadino (1504-13), maestro della corporazione dello Zafferano (1512-21), membro del Consiglio dei Sette (finanze; 1512, 1515-21) e del Consiglio dei Tre (comitato delle finanze, 1515-17), giudice d'appello (1520) e membro del Consiglio dei Tredici (Consiglio segreto, 1519-21). Fu inviato 29 volte presso Diete fed., e nove volte presso Diete regionali. Tra i portavoce del partito filofranc., nel 1521 fu estromesso dal Consiglio in seguito alla sommossa contro i beneficiari di pensioni franc., di cui faceva parte. Fuggì quindi a Soletta, dove presso la Conf. tramò intensamente contro Basilea. I suoi beni basilesi furono confiscati e messi all'asta. Dopo la sua morte, la sua vedova e alcuni nobili asburgici scatenarono una guerriglia contro Basilea, che si concluse solo nel 1528.

Riferimenti bibliografici

  • APriv presso StABS
  • A. Hartmann (a cura di), Die Amerbachkorrespondenz, 3, 1942
  • R. Wackernagel, Humanismus und Reformation in Basel, 1924
  • H. Füglister, Handwerksregiment, 1981
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF