de fr it

HenmanOffenburg

1379 Basilea, 1459 Basilea, di Basilea. Figlio di Albrecht e di Anna. (1396) Anna Kupfernagel. Rilevò la farmacia del padre e fece parte delle corporazioni dello Zafferano e, dal 1411, dell'Orso. Attivo nel commercio di lunga distanza (anche di metalli preziosi) e in ambito finanziario, con un patrimonio di 1000-1500 fiorini nel 1401/02 fu uno dei 133 cittadini più facoltosi. Durante il Concilio di Costanza fu titolare di una banca (1415-18) e intrattenne, in veste di esperto di questioni finanziarie, stretti rapporti personali con re Sigismondo, che nel 1417 conferì a O. e ai suoi discendenti il blasone e il titolo di cavaliere. Nel 1433 venne nominato cavaliere dall'imperatore a Roma e nel 1437 cavaliere del Santo Sepolcro a Gerusalemme. Quale rappresentante della corporazione dello Zafferano (1406-07, 1410-23), maestro a capo delle corporazioni (quattro volte, 1413-22), rappresentante dei detentori del diritto di infeudazione (Achtburger, 1423-33) e cavaliere (1435-59) fece parte del Consiglio di Basilea dal 1406 al 1459. Nel periodo in cui ricoprì per la seconda volta la carica di controllore dei conti (Ammeister, 1410-17) appartenne alla cerchia delle massime autorità cittadine. Attivo come diplomatico dal 1423, rappresentò regolarmente la città nelle questioni legate all'Impero, tra l'altro in occasione dell'elezione del re, durante la Dieta imperiale di Norimberga del 1422 e a Vienna (1424-25). All'epoca del Concilio di Basilea (1431-49) re Sigismondo, il duca Wilhelm von Bayern, protettore imperiale del Concilio, e il Concilio stesso gli affidarono missioni diplomatiche. I suoi feudi imperiali gli procurarono difficoltà politiche, soprattutto nel 1445, quando fu espulso dal Consiglio e rischiò un processo per alto tradimento. Redasse una memoria difensiva autobiografica, conosciuta come cronaca di O., in cui descrisse in maniera dettagliata il periodo 1443-45. Una volta che la situazione si fu calmata fu riammesso in Consiglio.

Riferimenti bibliografici

  • A. Bernoulli (a cura di), «Die Chronik Henmann Offenburgs: 1413-1445», in Basler Chroniken, 5, 1895, 201-299
  • E. Gilomen-Schenkel, H. Offenburg 1379-1459, ein Basler Diplomat im Dienste der Stadt, des Konzils und des Reichs, 1975
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF