de fr it

Béat deHennezel

17.10.1733 Yverdon, 14.3.1810 Parigi, riformato, di Yverdon. Figlio di Antoine Daniel Sigismond Christophe de Hennezel, scudiero, castellano di Belmont, e di Marie-Anne Martin. Celibe. Dopo gli studi di architettura e di disegno a Parigi, nel 1766-1767 allestì alcuni progetti per il palazzo comunale di Yverdon, che tuttavia non furono accettati. Nel 1775 fondò la Feuille d'Avis d'Yverdon. Gli sono attribuiti diversi edifici a Yverdon e Neuchâtel; la sua opera maggiore è il corpo principale del palazzo comunale della sua città natale (1777). Autore di un trattato sugli arazzi (1776), scrisse inoltre poesie e articoli sul tema. Durante un soggiorno in Italia tra il 1791 e il 1796 disegnò numerose vedute di piccole dimensioni.

Riferimenti bibliografici

Completato dalla redazione
  • Hennezel, Béat de: «J'ai retrouvé les bergers de Virgile». Un architecte vaudois en Italie, 1792-1796, a cura di Robert Netz, 2009.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Béat Antoine François de Hennezel (nome alla nascita)
Appartenenza familiare
Dati biografici ≈︎ 17.10.1733 ✝︎ 14.3.1810

Suggerimento di citazione

Perret-Gentil, Nathalie: "Hennezel, Béat de", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 09.04.2008(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/019383/2008-04-09/, consultato il 28.10.2020.