de fr it

WilliamFraisse

Ritratto del 1841; litografia sulla base di un pastello di Marc-Louis Arlaud (Musée historique de Lausanne).
Ritratto del 1841; litografia sulla base di un pastello di Marc-Louis Arlaud (Musée historique de Lausanne).

2.6.1803 Losanna, 19.8.1885 Losanna, rif., di Losanna e Prilly. Figlio di Jean-Abraham (->). Fratello di Henri (->). 1) (1834) Suzanne-Charlotte, figlia di Charles Lardy; 2) (1839) Marie-Françoise-Pauline Bourdillon, di Ginevra. Studiò all'Acc. di Losanna (1819) e all'Ecole des mines in Francia (1827), dove si diplomò in ingegneria. Conservatore aggiunto delle antichità del cant. Vaud (1829-45), nel 1833 realizzò il piano di allestimento del Museo romano di Avenches. Fu inoltre collaboratore indipendente dell'ingegnere cant. vodese Adrien Pichard (1830), al quale subentrò, nonché ispettore delle strade del distr. di Losanna (1831), ingegnere aggiunto (1837) e ingegnere cant. del genio civile vodese (1841-45). Dopo la vittoria dei radicali, dovette rassegnare le dimissioni e si ritirò in Francia (Lione, Marsiglia, Avignone). Chiamato nel 1853 a dirigere la compagnia dell'Ouest-Suisse, fu incaricato di costruire la prima linea ferroviaria della Svizzera occidentale (1853-65), dapprima tra Yverdon e Morges, poi da Morges a Ginevra. Ricoprì la funzione di ispettore fed. delle correzioni del Reno (dal 1865) e delle acque del Giura. Fu municipale (1832-33, 1867-71, 1874-78) e consigliere com. (1866-80) di Losanna e deputato liberale al Gran Consiglio vodese (1841-45). Maggiore di Stato maggiore generale del genio, istruttore dell'aspirante artigliere Luigi Napoleone Bonaparte (futuro Napoleone III), partecipò ai lavori di fortificazione di Saint-Maurice e di Gondo (1831-48). Fu autore di numerosi studi, tra cui una Communication à établir entre les lacs Léman et d'Yverdon [de Neuchâtel], au moyen d'un canal ou d'un chemin de fer (1838) e una Notice historique sur les chemins de fer dans le canton de Vaud (1863).

Riferimenti bibliografici

  • C. de Sinner, Bulletin de la Société des ingénieurs et architectes, 1886
  • M. Christin, Lausanne: les parrains de ses rues, 1910, 293-301
  • L. Polla, Rues de Lausanne, 1981, 115-117
  • L'Etat-major, 3, 62 sg.
  • Le général Dufour et Saint-Maurice, cat. mostra Saint-Maurice, 1987, 99, 102, 248
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF