de fr it

JosephAbeille

Progetto per l'ospedale cittadino di Berna, elevazione della facciata sud, parte centrale (Burgerbibliothek Bern, Burgerspitalarchiv, BP 53).
Progetto per l'ospedale cittadino di Berna, elevazione della facciata sud, parte centrale (Burgerbibliothek Bern, Burgerspitalarchiv, BP 53).

14.7.1673 Vannes (Bretagna), 1756, cittadino franc. Architetto e ingegnere, in Francia si specializzò in opere idrauliche e mulini; assunse inoltre incarichi di rilievo, quali la progettazione della Place du Peyrou a Montpellier (1717) e, dal 1731, la direzione dei lavori di ricostruzione della città di Rennes, distrutta da un incendio. A due riprese soggiornò in Svizzera. All'inizio del XVIII sec. fu chiamato a rinnovare il sistema di approvvigionamento idrico di Ginevra, dove dal 1707 costruì l'esemplare residenza privata Lullin. A. progettò probabilmente la ricostruzione parziale della dimora cittadina di Samuel Frisching a Berna, al numero 59 della Junkerngasse (dal 1705), ma la prima opera che gli può essere attribuita con certezza nella regione bernese è il castello di Thunstetten, realizzato negli anni 1711-13 per Hieronymus von Erlach; il suo progetto per il nuovo edificio dell'Inselspital (1715) non fu mai realizzato. Tornato in Francia, nel 1732 fu richiamato a Berna per la progettazione dell'ospedale cittadino, edificato negli anni 1734-42; su mandato bernese costruì anche una draga destinata al porto di Morges. A Soletta fornì piani per le costruzioni del ponte di Wengi (1732), non realizzati, dell'ospedale cittadino (1735) e della chiesa dell'ospedale (1734-36). Dopo il 1735 fu di nuovo attivo in Francia, dove progettò vari canali, peraltro mai eseguiti. A. contribuì notevolmente alla diffusione del classicismo franc. in Svizzera; le sue opere influenzarono per molto tempo vari costruttori locali, che conservarono e copiarono i suoi piani e disegni.

Riferimenti bibliografici

  • AKL, 1, 110 sg.
  • L. el-Wakil, «Aspects of Genevois Architecture from the Reformation to the Nineteenth Century», in One Thousand Years of Swiss Art, a cura di H. Horat, 1992, 232 sg.
  • MAS SO, 1, 1994
  • "Währschafft, nuzlich und schön", cat. mostra Berna, 1994, 386
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 14.7.1673 ✝︎ 1756