de fr it

JostLoriti

Menzionato tra il 1557 e il 1567, di Glarona. Figlio di Jakob Loriti, cancelliere della città di Neuenburg am Rhein (Brisgovia). Pronipote di Glareano. Jost Loriti studiò all'Università di Friburgo in Brisgovia, da cui fu espulso nel 1557. Scriba del convento di Muri tra il 1559/1560 e il 1564, nel 1561/1562 fu nominato landscriba a titolo accessorio nei Freie Ämter dal balivo di Glarona Fridolin Vogel. Nel 1564 la Dieta federale chiese l'arresto di Loriti, che era sospettato da Lucerna di simpatie per la Riforma, senza fornire spiegazioni circa il delitto che gli era imputato. Riuscì tuttavia a far ritrattare diversi suoi accusatori. Nel 1565-1567 fu in lite con l'abate di Muri per gestione sleale.

Riferimenti bibliografici

  • Kully, Rolf Max; Rindlisbacher, Hans (a cura di): Der Liber Amicorum des Hans Jakob vom Staal, 1998, pp. 364-365.
  • Siegrist, Jean Jacques: «Die Landschreiber der Freien Ämter bis 1712», in: Bremgarter Neujahrsblätter, 1976, pp. 5-49.
Link
Scheda informativa
Dati biografici Prima menzione 1557 Ultima menzione 1567

Suggerimento di citazione

Anton Wohler: "Loriti, Jost", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 01.06.2021(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/019477/2021-06-01/, consultato il 28.05.2022.