de fr it

Touto von Wagenhausen

Menz. la prima volta nel 1083, 29.4.1119 . Ultimo discendente della sua fam. Nel 1083 cedette le sue proprietà a Wagenhausen e altri beni all'abbazia di Allerheiligen di Sciaffusa per istituirvi un convento, nel quale entrò egli stesso. Poiché l'abate non concesse alcuna autonomia al convento, attorno al 1090 T. gli rifiutò l'obbedienza, ma dovette sottomettersi in occasione di un sinodo a Costanza (1094). Verso il 1098 ruppe nuovamente tutte le relazioni con Allerheiligen e resse le sorti di Wagenhausen fino al 1105. In quell'anno, durante un sinodo a Costanza, l'abate Adalbert von Metzingen rinunciò del tutto al convento, che T. cedette al vescovo di Costanza. Quest'ultimo lo assegnò all'abbazia di Petershausen.

Riferimenti bibliografici

  • B. Meyer, «Touto und sein Kloster Wagenhausen», in ThBeitr., 101, 1964, 50-75
  • A. Borst, Mönche am Bodensee 610-1525, 1978, 130-135
  • HS, III/1, 1614, 1621
Scheda informativa
Variante/i
Tuto von Wagenhausen
Touto von Wagenhusen
Dati biografici Prima menzione 1083 ✝︎ 29.4.1119