de fr it

d'Anniviers

Fam. di ministeriali del vescovo di Sion attestata dalla fine del XII sec. ed estintasi attorno al 1362, originaria della valle d'A. (Eifischtal). Le vicende della fam. sono strettamente legate alla storia degli uffici di visdomino e maior della valle di A., che i suoi membri rivestirono quali feudatari del vescovo. La fam. era proprietaria di fortezze a Beauregard (Chandolin) e a Vissoie e nel 1331 partecipò alla fondazione della certosa di Géronde (com. Sierre). Tra i membri della fam. sono annoverati diversi canonici del duomo di Sion. Nel secondo quarto del XIV sec. Jean e Guillaume furono cantori del coro nel capitolo cattedrale e parroci di Anniviers. Gli A. strinsero legami matrimoniali con le fam. Challant, Châtillon, Granges, Raron, Venthône e Weingarten (de Vineis); nella prima metà del XIV sec. furono annoverati tra le fam. più importanti del Vallese. Guillaume, figlio di Louis e marito di Agnès de Granges, fu visdomino dal 1235 al 1255. Suo figlio Jacques (1285/88), marito di Guigone de Châtillon, menz. nel 1260 come donzello e nel 1284 come cavaliere, detenne il visdominato dal 1269 alla morte; egli acquisì la carica di maior nel 1278 e nel 1284 stilò il suo testamento, poi forse si recò in pellegrinaggio a Gerusalemme. Il figlio di Jacques, Jean (1285-1362), marito di Béatrice de la Tour, anch'egli attestato quale donzello, fu visdomino dal 1305 al 1362 (negli anni 1293-1305 era stato rappresentato da sua madre) e maior, carica che dal 1311 fu unita al visdominato. In seguito a un processo (1320-26) egli ottenne il diritto di notariato per la valle d'A. Suo figlio Jacques morì già nel 1344. Con il matrimonio della figlia di Jacques, Béatrice, con Jacques de Challant (1362) i diritti di signoria della fam. passarono ai de Challant e da questi, nel 1381, ai von Raron.

Riferimenti bibliografici

  • Walliser Wappenbuch, 1946, 11
  • G. Sauthier, «Etude sur le vidomnat d'Anniviers du XIIe au XVe siècle», in Ann. val., 1954, 153-168
Scheda informativa
Variante/i
von Eifisch