de fr it

d'Asuel

Casato baronale burgundo del XII-XV sec. (ted.: von Hasenburg). La vecchia tesi secondo cui gli A. discesero dai conti von Fenis è ormai superata; è invece provata la loro discendenza dai baroni de Montfaucon, come dimostra una divisione di una eredità del XII sec. La signoria comprendeva terre e diritti nel Giura settentrionale, spec. nella regione fra Delémont e Porrentruy, e nei dintorni di Willisau. La genealogia è relativamente chiara e comprende ca. 50 persone su 12 generazioni. La fam. è menz. per la prima volta nel 1136 con Burchardus (I) e Henricus d'A., che riprese il nome del castello di A. I membri della fam. furono per generazioni avogadri ecclesiastici dell'abbazia di Saint-Ursanne, siniscalchi del vescovo di Basilea e ministeriali (fra l'altro dei de Boncourt), e detennero i diritti di patronato delle chiese di Charmoille, Willisau e Menznau. Sono attestati matrimoni con membri delle fam. von Aarburg (baroni) e von Thierstein (conti) nel XIV sec. e de Rougemont (baroni) nel XV sec.

Sebbene la fam. fosse stata molto influente nel XII sec. (Hugues, ->), nel 1241 Bourcard (IV) era divenuto così povero da dover cedere i suoi ultimi possedimenti al vescovo di Basilea, che a sua volta glieli restituì in feudo. All'inizio del XIII sec. sembra che gli A. entrarono in possesso, attraverso modalità che restano sconosciute, di alcuni diritti nella regione di Willisau, che appartennero loro fino alla divisione del casato nel 1285 solo perché parte della signoria borgognona di A. Nella spartizione dei beni Thiébaud ottenne, in base al diritto borgognone del minore, la signoria originaria del Giura (A. è menz. nel 1324 come borgo e nel 1377 come città), mentre suo fratello Aymon (II) fondò il ramo di Willisau. Nel 1302 Aymon II entrò al servizio del casato austriaco degli Asburgo (come fece più tardi il ramo giurassiano con Ulrich Thiébaud), cedendo il castello di Hasenburg (LU, costruito alla metà del XIII sec.) e i suoi diritti di alta giustizia e di mercato per poter fondare la città di Willisau, che in seguito ebbe temporaneamente in pegno. Questo ramo, al quale appartenne probabilmente anche Jean d'A., abate di Einsiedeln dal 1327 al 1334, si estinse nella linea maschile attorno al 1341 con Markwart, la cui figlia, Ursula, portò in dote Willisau al casato dei d'Aarberg-Valangin. Dopo il 1400, ereditata una parte della signoria di Rougemont, gli interessi del ramo giurassiano si concentrarono sulla Borgogna; qualcuno dei suoi membri fece parte del seguito di Carlo il Temerario. La fam. si estinse con Jean-Lutold (1479).

Riferimenti bibliografici

  • A. Bickel, Willisau, 1, 1982, 146-186
  • B. Prongué, «Les seigneurs d'Asuel», in Actes SJE, 1996, 229-290
Scheda informativa
Variante/i
von Hasenburg