de fr it

Johann MartinSchmid von Bellikon

30.11.1756 Böttstein, 2.2.1829 Böttstein, catt., di Böttstein e Uri. Figlio di Franz Joseph (->). una Lachat, di Porrentruy. Succedette al padre come balivo (Obervogt) del vescovo di Costanza a Klingnau e Zurzach (1786-98). Nel 1802 fu tra gli iniziatori della guerra dei bastoni contro il governo della Repubblica elvetica. Dopo la creazione del cant. Argovia (1803) fu eletto in Gran Consiglio e fu membro del tribunale di appello argoviese. Un monumento funebre di S. si trova nella chiesa di Leuggern.

Riferimenti bibliografici

  • W. Merz, Die mittelalterlichen Burganlagen und Wehrbauten des Kantons Aargau, 1, 1905, 110 sg., 136
  • O. Mittler, Geschichte der Stadt Klingnau, 19672
  • AA. VV., Das Kirchspiel Leuggern, 2001
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 30.11.1756 ✝︎ 2.2.1829

Suggerimento di citazione

Meier, Bruno: "Schmid von Bellikon, Johann Martin", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 17.01.2011(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/019668/2011-01-17/, consultato il 19.10.2020.