de fr it

Johann Ludwig vonErlach

30.10.1595 Berna, 26.1.1650 Breisach (Baden, D), Schinznach Dorf, rif., cittadino di Berna. Figlio di Rudolf, balivo di Morges e colonnello, e di Katharina von Mülinen. (1627) Margaretha nata von E., figlia di Ulrich. Formatosi a Ginevra (1608-11), dal 1611 al 1616 fu paggio alla corte del principe Christian von Anhalt-Bernburg. Dal 1618 al 1625, durante la guerra dei Trent'anni, servì come ufficiale l'Anhalt, il Brandeburgo e il Brunswick. Nel 1620 fu catturato e ferito più volte, nel 1625 divenne colonnello e quartiermastro generale nella spedizione polacca del re svedese Gustavo Adolfo. Tornato a Berna nel 1627, entrò in Gran Consiglio e nel 1628 fu l'autore della riforma militare bernese; nel 1629 venne ammesso al Piccolo Consiglio, stese il primo Defensionale fed. e con il proprio reggimento al servizio della Francia partecipò in Piemonte all'assedio di Casale. Nel 1633 fu comandante in capo delle truppe bernesi in Argovia e acquistò la signoria di Kasteln con la relativa fortezza, che fece ricostruire. Al servizio del duca Bernardo di Sassonia-Weimar nel 1632 e dal 1635, come suo capo di Stato maggiore nel 1638 organizzò la campagna dell'alto Reno con la conquista di Laufenburg, Rheinfelden e Breisach, baluardo degli Asburgo, di cui divenne governatore franc. Nel 1647 fu nominato tenente generale, nel 1648 partecipò alla campagna di Fiandra e nel 1649 comandò l'esercito franc. nell'Impero. Durante il congresso conclusosi con la pace di Vestfalia E., che conosceva bene la realtà alsaziana, appoggiò i delegati franc. nei negoziati sull'Alsazia e gestì l'annessione franc. delle quattro città forestali (o Waldstädte), e cioè Waldshut, Laufenburg, Säckingen e Rheinfelden.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso BBB
  • Dictionnaire de biographie française, 12, 1970, 1379 sg.
  • H. U. von Erlach, 800 Jahre Berner von Erlach, 1989, 245-286
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF