de fr it

vonKrenkingen

Fam. di baroni del XII-XV sec. con possedimenti spec. lungo la Wutach, cui apparteneva anche l'omonima fortezza nel com. di K. (Klettgau). Il primo esponente noto è Adilhard, menz. nel 1102 come testimone per i von Zähringen, cui i von K. furono vicini per tutto il XII sec. La fam. raggiunse la sua massima ascesa sociale attorno al 1200, quando le fu concessa l'avogadria sul convento di Rheinau probabilmente grazie all'influenza di Diethelm (->), vescovo di Costanza. In seguito si divise in due rami: gli Alt-K., che risiedettero nelle fortezze di Gutenburg e Tiengen fino alla loro scomparsa nel 1418, e i Weissenburg-K., che amministrarono i propri possedimenti dal castello di Weissenburg presso Waldshut (Rheinau) finché attorno al 1300 furono costretti dagli Asburgo a ritirarsi a Roggenbach (com. di Bonndorf, Foresta Nera). Elisabeth, badessa del Fraumünster di Zurigo, vendette nel 1482 la signoria di Roggenbach, eredità della fam., ai conti von Lupfen.

Riferimenti bibliografici

  • W. Merz, F. Hegi (a cura di), Die Wappenrolle von Zürich, 1930, 37 sg.
  • H. Maurer, Das Land zwischen Schwarzwald und Randen im frühen und hohen Mittelalter, 1965, 105, 142-145
  • GHS, 4, 125-174 (con tav. genealogica)