de fr it

vonTegerfelden

Fam. baronale, il cui nome trae origine dalla fortezza abbandonata, situata a sud ovest dell'omonimo villaggio. Possedeva beni nel Surbtal, nella bassa valle dell'Aar in territorio argoviese e a nord del Reno (tra l'altro nei pressi di Beuggen); non va confusa con i ministeriali dei von T. e poi degli Asburgo recanti lo stesso nome. Non esistono indicazioni precise sulle proprietà della fam. I von T. erano vassalli dei duchi von Zähringen. Attorno al 1200 esistevano rapporti piuttosto stretti, forse di parentela, con i baroni von Rötteln, più tardi con i baroni von Teufen e von Klingen. La genealogia completa non è più ricostruibile. Il primo von T. noto è Luitpoldus I (menz. la prima volta nel 1113), seguito da una dozzina di altri esponenti - tra cui i vescovi Konrad (->) e Ulrich (->) - fino alla metà del XIII sec. ca., quando la fam. si estinse con Walter III. La tradizione, risalente al XIII sec., secondo cui attorno all'850 un von T. avrebbe assassinato David, vescovo di Losanna, non è attendibile.

Riferimenti bibliografici

  • GHS, 1, 401 sg. (con genealogia)
  • E. Eugster, Adlige Territorialpolitik in der Ostschweiz, 1991, 297, 309-314