de fr it

vonWinterberg

Fam. di baroni di W. (com. Lindau) e fam. di cavalieri della regione di Lucerna, non imparentate fra loro. La prima possedeva beni a sud ovest di Winterthur. Oltre a Fridericus, attestato nel 1155, sono noti i fratelli Rudolf (menz. 1230-68) e Arnold (menz. 1230-45), ultimi esponenti laici di un gruppo di nobili imparentati tra di loro, legati ai baroni von Eschlikon, von Wart e von Kaiserstuhl. Di questo gruppo facevano parte forse anche eredi o coeredi dei baroni von Küssenberg, estintisi nel XIII sec. Verso la metà del XIII sec. i von W. entrarono probabilmente in conflitto con i conti von Kyburg, che miravano ad ampliare la propria signoria. Un Burkard è attestato come gerosolimitano a Rheinfelden (1244) e commendatario di Hohenrain (1252-59); il figlio omonimo di Rudolf risiedette come frate converso nel convento di Tänikon (1268).

L'omonima fam. con possedimenti nella regione di Lucerna (dal 1291) non discendeva da quella dei baroni di Zurigo, come sostenuto dalle precedenti ricerche in base a una presunta decadenza di quest'ultima. Non è accertata neppure la tesi secondo cui la sottomissione ai baroni von Wart avrebbe indotto esponenti dei von W. zurighesi a trasferirsi nella regione di Lucerna. Legami di parentela esistevano con le fam. di cavalieri von Rinach e zum Turm. I due fratelli Albert risp. Albrecht (menz. dal 1291) e Rudolf (menz. tra il 1313 e il 1350 ca.), detentore dei diritti di patronato a Svitto, acquisirono beni e diritti a Ettiswil (1326) e detennero come pegno austriaco la fortezza e la signoria di Kasteln (com. Alberswil). Conrad (menz. 1308-13) fu titolare di una casa a Lucerna come pegno austriaco.

Riferimenti bibliografici

  • QW, 1/1-3
  • UB ZH, 1-13
  • E. Eugster, Adlige Territorialpolitik in der Ostschweiz, 1991, 94 sg., 145-149, 157, 169
  • GHS, 2, 25-28 (con genealogia)