de fr it

AlfredChiodera

25.4.1850 Milano, 18.11.1916 Hertenstein (com. Weggis), catt., di Ragaz e Zurigo. Figlio di Anton Maria, commerciante di Chiavenna, e di Francesca Maria Giussani. (1885) Eugenie Gubser, figlia di Anton, costruttore. Dopo le scuole elementari a Milano, si trasferì a Rapperswil (SG, 1859). Frequentò il liceo a San Gallo e in seguito studiò al Politecnico di Stoccarda (1868-72), divenendo poi assistente del professor Adolf Gnauth. Dal 1873 al 1874 viaggiò per studio in Italia e lavorò con Giuseppe Mengoni (Galleria Vittorio Emanuele a Milano). Nel 1875 si stabilì a Zurigo. Nello studio di Heinrich Ernst conobbe Theophil Tschudy, con cui fondò nel 1878 la soc. Chiodera & Tschudy, che diresse fino al 1908. Le sue costruzioni più famose sono lo Schauspielhaus (detto Pfauen, all'Heimplatz, 1888-89) e il complesso di appartamenti e uffici al Bleicherweg 37-47 (1890-1906) di Zurigo, le sinagoghe di San Gallo e Zurigo, alberghi a Sankt Moritz e diverse ville (fra cui la villa Patumbah a Zurigo). Nel 1883 fece parte del comitato speciale per l'Esposizione nazionale di Zurigo. Esponente dello stile liberty assurto a notorietà, C. si ritirò nel 1908, dedicandosi alla pittura e occupandosi con particolare interesse di aeronautica.

Riferimenti bibliografici

  • Architektenlex., 127 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 25.4.1850 ✝︎ 18.11.1916