de fr it

ChristophRiggenbach

23.11.1810 Basilea, 11.6.1863 Basilea, rif., di Basilea. Figlio di Anton, fabbricante di zucchero di barbabietola (fallimento nel 1826). Nipote di Nikolaus (->). Cugino di Niklaus (->). (1839) Margaretha Sulger. Dopo la scuola superiore compì un apprendistato di scalpellino presso lo zio Achilles Huber a Basilea e seguì una formazione di architetto presso Georg Moller a Darmstadt (1832-34). Frequentò l'Acc. di architettura di Berlino (estate 1834) e compì un soggiorno di studio a Monaco di Baviera (autunno 1834-35). In seguito ottenne importanti incarichi pubblici a Basilea: edifici ospedalieri (1837-42 e 1857-60), restauro della cattedrale (1852-57, con Amadeus Merian), costruzione della chiesa di S. Elisabetta (1857-63, secondo un progetto di Ferdinand Stadler) e di numerose ville. Le sue migliori opere, ispirate al primo Rinascimento it. - come la residenza del Münsterplatz 2 - denotano un marcato influsso della scuola romantica di Monaco di Baviera. Nutrì un forte interesse per la storia e l'antiquariato. Dopo Melchior Berri fu, con Amadeus Merian, il più illustre architetto basilese del XIX sec.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso StABS e UBB
  • R. Bucher, C. Riggenbach, tesi dottorato Berna, 1993
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 23.11.1810 ✝︎ 11.6.1863