de fr it

AlbertRimli

13.4.1871 Herdern, 29.4.1954 Frauenfeld, catt., di Tägerschen (oggi com. Tobel-Tägerschen) e Frauenfeld. Figlio di Johann Baptist, insegnante e tesoriere cant., e di Theresa Lüthi. Celibe. Dopo un periodo di pratica presso un capomastro si formò come architetto alla scuola tecnica superiore di Winterthur, dove ottenne il diploma nel 1891. Proseguì gli studi al Politecnico di Monaco di Baviera (1892-93) e svolse praticantati presso vari architetti zurighesi. Nel 1901 aprì un proprio studio a Frauenfeld. Si specializzò presto nella costruzione di edifici sacri, progettò numerose scuole e realizzò immobili commerciali e abitativi. Esponente dello storicismo, costruì chiese in stile neogotico (Sankt Margrethen, SG; 1909-10) e neobarocco (Emmishofen, 1900-03; Frauenfeld, 1903-07; Weinfelden, 1904-06; Höchst nel Vorarlberg, 1908-10). Considerato un precursore dello stile neobarocco, i suoi edifici si distinguono per solidità e accuratezza delle forme.

Riferimenti bibliografici

  • H. P. Mathis, «A. Rimli (1871-1954)», in ThBeitr., 132, 1996, 247-255
  • Architektenlex., 445 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 13.4.1871 ✝︎ 29.4.1954

Suggerimento di citazione

Peter Mathis, Hans: "Rimli, Albert", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 11.11.2010(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/019916/2010-11-11/, consultato il 23.10.2020.