de fr it

Gustav AdolfVisscher van Gaasbeek

6.9.1859 Bandong (Giava), 20.7.1911 Basilea, rif., cittadino olandese. Figlio di Alexander, funzionario coloniale olandese a Giava. Rosa Maria Schoenchen, di Monaco di Baviera. Dopo la formazione di architetto al Politecnico di Hannover, fu attivo a Berlino, Lipsia e Monaco. In seguito fu impiegato (dal 1895), poi socio (dal 1898) della ditta di costruzioni dell'architetto Rudolf Linder, che nel 1901 confluì nella Soc. immobiliare di Basilea. In questa soc. anonima V. assunse la direzione artistica, Linder quella tecnica e imprenditoriale. V. era considerato uno dei progettisti più originali della Basilea tra XIX e XX sec. in grado di integrare stili diversi come il liberty, il neorinascimentale, il neobarocco e il neogotico. Tra le sue costruzioni più importanti figurano gli edifici abitativi nella Pilgerstrasse (1896-1903), lo stabile commerciale Sodeck nella Freie Strasse (1896-98, demolito) e la sede della corporazione dello Zafferano nella Gerbergasse (1902).

Riferimenti bibliografici

  • Architektenlex., 550 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 6.9.1859 ✝︎ 20.7.1911