de fr it

AlfredZschokke

21.4.1825 (e non il 21.6) (Heinrich Wilhelm Alfred) Aarau, 3.4.1879 Basilea, rif., di Malans e Aarau. Figlio di Heinrich (->). Fratello di Emil (->), Peter Olivier (->) e Theodor (->). (1855) Justine, figlia di David Zimmerli. Studiò architettura a Karlsruhe, Monaco di Baviera e Francoforte sul Meno (1844-48). Nel 1848 collaborò alla ricostruzione del villaggio di Fislisbach, distrutto da un incendio, ricorrendo alla poco costosa tecnica costruttiva del pisé (terra battuta). Prima dello smantellamento realizzò il piano degli stalli del coro del convento di Sankt Urban (1853), che dopo il loro riacquisto nel 1911 ne permise la ricostruzione. Fu architetto cant. di Soletta, dal 1855 a titolo provvisorio, poi definitivo (1861-63). Costruì la clinica psichiatrica di Rosegg (1856-60) e progettò l'Amthausplatz di Soletta (1862), dove dal 1868 al 1870 realizzò, quale architetto indipendente, la Banca cant. in stile neobarocco. Nel 1874 si trasferì a Basilea.

Riferimenti bibliografici

  • Anleitung zum Pise-Bau, 1849
  • BLAG, 917
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 21.4.1825 (e non il 21.6) ✝︎ 3.4.1879

Suggerimento di citazione

Krüger, Tobias: "Zschokke, Alfred", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 18.11.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/019955/2014-11-18/, consultato il 28.10.2020.