de fr it

LeonhardZeugheer

10.1.1812 Zurigo, 16.12.1866 Zurigo, rif., dal 1819 di Zurigo. Figlio di Johannes, insegnante di musica, e di Anna Siber, di Fluntern (oggi com. Zurigo). 1) Elisa Tremplier, di Mâcon (Borgogna); 2) Anna Berta Guyer. Cognato di Rudolf Eduard Schinz. Dopo la scuola e un apprendistato d'architetto a Neuchâtel (tra il 1825 e il 1830 ca.), proseguì gli studi a Parigi e Liverpool (con Thomas Rickman). Rientrato a Zurigo verso il 1835, fu attivo come architetto versatile, influente e di successo. Lavorò con Ferdinand Stadler nella Soc. sviz. degli ingegneri e degli architetti, fu contitolare di uno studio con Wilhelm Waser e costruì l'ospedale cant. di Zurigo (con Gustav Albert Wegmann) e la villa Bürgli a Wädenswil (con Johann Jakob Breitinger). Per la storia dello stile l'opera di Z. riveste importanza nazionale: creò complessi tardoclassicisti e neorinascimentali, singoli progetti in stile neogotico (d'influenza inglese) come la chiesa del Neumünster di Zurigo o il castello di Teufen (ZH) e divenne uno dei principali costruttori di residenze e ville dell'alta borghesia. Lavorò fra l'altro a Zurigo (due ville per la fam. Ott sul Kreuzbühl, ville Seeburg, Wesendonck, Bellaria e sulla Löwenstrasse 1), Winterthur (ville Sonnenhof e Wehntal, edificio residenziale e commerciale Warteck) e Cham (Villette). Le sue ville furono dotate di comodità e lusso. Realizzò inoltre edifici in quasi tutti i generi tipici del periodo: scuole (scuola maschile di Winterthur, oggi Fondazione Oskar Reinhart), ist. sociali (ist. per ciechi e sordomuti e ospizio a Zurigo), stabili industriali (birrificio Haldengut a Winterthur, mulino Koller a Zurigo) e amministrativi (edificio distr. e carcere di Zurigo-Selnau) nonché strutture termali e alberghiere (bagni di Hausen am Albis, Bellevue e sede della soc. degli Schildner zum Schneggen a Zurigo, Schweizerhof a Lucerna).

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso BAZ
  • Architektenlex., 579 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 10.1.1812 ✝︎ 16.12.1866

Suggerimento di citazione

Peter Mathis, Hans: "Zeugheer, Leonhard", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 03.03.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/019958/2014-03-03/, consultato il 24.10.2020.