de fr it

SamuelWerenfels

4.8.1720 Basilea, 11.9.1800 Basilea, rif., di Basilea. Figlio di Peter, commerciante (manifattura di guanti in pelle), e di Catharina Socin. Pronipote e figlioccio di Samuel (->). Maria Magdalena Strübin. Entrato nella corporazione zu Spinnwettern di Basilea (1743), ne divenne maestro (1748). Fu ispettore dei mulini (dal 1788) e capomastro a Basilea (dal 1794). Quale architetto fu un esponente del tardo barocco basilese. Le residenze cittadine e di campagna, costruite secondo progetti di W. a Basilea e nei dintorni, testimoniano la sua vicinanza stilistica all'architettura alsaziana del tempo: residenza di campagna Ryhiner-Blech (1751), casa Zum Delphin (1760), casa Zum Dolder (1761), residenza di campagna Bruckgut a Münchenstein (1761), Blaues Haus (Reichensteinerhof) e Weisses Haus (Wendelstörferhof), entrambe del 1769, Posthaus (1773, oggi Stadthaus), Falkensteinerhof (1779) e residenza di campagna Ebenrain a Sissach (1776). Nel 1786 eresse a Hegenheim (Alsazia) la chiesa parrocchiale di S. Remigio.

Riferimenti bibliografici

  • Progetti presso ACom Delémont, Museo cant. di Liestal, Museo storico di Basilea, StABL e StABS
  • M. Müller, S. Werenfels, 1971
  • H.-R. Heyer, Schloss Ebenrain, 1992
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ≈︎ 4.8.1720 ✝︎ 11.9.1800