de fr it

vonAeschi

La fam. dei cavalieri von Esche è menz. per la prima volta nel XIII sec. nella regione di Waldshut (D). Cuno, cavaliere, restituì nel 1252 alla collegiata di Sankt Ursen un feudo situato ad A. (SO). Nel 1289 Friedrich, civis in Walzhut, compare quale testimone in un documento concernente il convento di Sankt Blasien (D). Nikolaus, facoltoso cittadino e Consigliere bernese, è attestato verso il 1333 quale proprietario di una parte della signoria di Halten; nel 1367 egli vendette questa proprietà a Clara von Halten. La piccola fortezza di Esche, presso Soletta, dalla quale la fam. prende il nome, apparteneva ai signori vom Stein già nel 1264. Conquistata da Berna e Soletta nel 1332, durante la guerra del Gümmenen, la fortezza andò più tardi completamente distrutta; di essa non rimane più alcuna traccia, se non in certi toponimi locali.

Riferimenti bibliografici

  • L. R. Schmidlin, Geschichte des solothurnischen Amtei-Bezirks Kriegstetten, 1, 1895, 23
  • Aeschi-Solothurn, 1948