de fr it

deCoeuve

Fam. della piccola nobiltà il cui nome deriva dalla località giurassiana di C., dove aveva la propria rocca. La fam. disponeva di proprietà terriere a C., Miécourt, Courgenay e in altri luoghi dell'Ajoie. Nel XV sec. alcuni membri della fam. si stabilirono nella Franca Contea. Nel 1136 Bourcard e suo fratello Henri risultano testimoni di una conferma di proprietà per il convento di Lucelle. Renaud (menz. fra il 1284 e il 1327), scudiero, era il marito di Bellina (menz. nel 1305), figlia di Gauthier de Pleujouse. Nel 1391 Jean (menz. fra il 1389 e il 1391) ricevette da Amédée de Saint-Aubin un feudo a Boncourt. Guillaume (1535), marito di Isabelle von Trévillers, dal 1485 fu castellano di Mandeure (Franca Contea). Nel 1577, con Jean, figlio di Guillaume, signore di Valoreille e La Ferté, si estinse la discendenza maschile della fam. Sua figlia Antoinette-Marie sposò nel 1560 François Colin, castellano di Pontarlier.

Riferimenti bibliografici

  • J.-M. Thiébaud, «Les familles de Cœuve», in Actes SJE, 1981, 281-303