de fr it

Marschalk vonFrohburg

Marschalk vonWartenberg

Ministeriali dei conti von F. (del ramo dei conti von Neu-Homberg dopo la divisione dei beni attorno al 1250) documentati tra il 1237 e il 1368. Il nome di Marschalk (maresciallo), così come quello di Truchsess (scalco), deriva dalla funzione che avevano nella ristretta corte comitale di cui facevano parte nel XIII sec. Risiedevano anticamente a F. sopra Trimbach, nella fortezza ereditaria dei conti von F. Dopo l'abbandono di questa sede (dopo il 1250) si stabilirono nelle fortezze sul Wartenberg, presso Muttenz (molto probabilmente nella fortezza posteriore) e presero il nome di Marschalk von Wartenberg. Dopo la vendita delle fortezze sul Wartenberg ai duchi d'Austria (1306), si trasferirono a Liestal, città fondata dalla fam., che vi possedeva la cosiddetta casa dei marescialli nonché altre proprietà a Muttenz, Liestal, Augst e Kappel (SO). Sebbene sia lecito supporre che la fam. facesse parte già in precedenza del seguito comitale, il primo esponente storicamente attestato è Hermann, menz. quale testimone in numerosi documenti dei conti von F. tra il 1237 e il 1253. Probabilmente figlio del precedente, il cavaliere Hermann Marschalk von Wartenberg nel 1289 fece confermare dal conte Hermann von Homberg la cessione di beni ad Augst (subfeudi di quest'ultimo) in cambio di possedimenti del convento di Olsberg a Lausen. Con il consenso di moglie e figli scambiò un allodio a Kappel (SO) con un vigneto del convento di Sankt Urban sul Wartenberg (1302) e nel 1303 donò al cronicario terreni coltivabili situati a Muttenz. La fam. si estinse con i suoi figli, che furono tutti scudieri: Gottfried è menz. fino al 1320, Ulrich è cit. dal 1302 al 1358, mentre Hugo dal 1343 al 1358 e forse ancora quale "cavaliere di Basilea" nel 1368. Hugo operò come arbitro per lo scudiero Bruno Pfirter nella disputa con il vescovo di Basilea concernente determinate decime sul raccolto a Liestal (1348). Ulrich e Hugo furono chiamati Marschalk von Liestal.

Riferimenti bibliografici

  • W. Merz, Die Burgen des Sisgaus, 4 voll., 1909-1914 (con tav. genealogica nel vol. 4, 53)
  • W. Meyer, Burgen von A bis Z, 1981, 134-137
Scheda informativa
Variante/i
Marschalk von Liestal