de fr it

dePleujouse

Fam. nobile che ha preso nome dal castello di P., attestata dal 1105 con Liutfrid ed estintasi all'inizio del XV sec. Fece forse parte di un clan di fam. della cerchia dei d'Asuel, che contribuì nell'XI e XII sec. all'organizzazione signorile e religiosa della zona orientale dell'Ajoie, prima che i conti de Montbéliard e von Pfirt, poi i vescovi di Basilea vi rafforzassero il loro potere. Huzon (cit. nel 1130-40) ebbe un fratello, Warnier, e quattro figli noti, Gérard, Warnier, Huzon e Thierry. Il figlio di quest'ultimo, Hugues, ebbe nel 1180 due vassalli nobili, a loro volta chiamati de P. Il destino della fam. durante il XIII sec. non è conosciuto; il castello passò al vescovo di Basilea. Conon (prima del 1332), maior vescovile di Bienne (1292) e castellano nell'Ajoie (1302), fu signore di Morimont e cavaliere (1316). Suo figlio Jean (dopo il 1345), prevosto di Porrentruy per una decina di anni (attorno al 1320), fu scudiero.

Riferimenti bibliografici

  • W. Meyer, «Burgenbau, Siedlungsentwicklung und Herrschaftsbildung im Jura in der Zeit um 1000», in La donation de 999 et l'histoire médiévale de l'ancien Evêché de Bâle, a cura di J.-C. Rebetez, 2002, 91 sg.