de fr it

deVorbourg

Fam. cittadina di Delémont, originariamente denominata Ullin. Nel XIV sec. gli Ullin erano modesti tessitori residenti nella frazione ai piedi del castello del V. (presso Delémont). Stabilitisi a Delémont, occuparono presto importanti cariche nell'amministrazione cittadina, e poi, nel XV e XVI sec., al servizio del vescovo di Basilea. Denominati Vorburger, nel XVI sec. ottennero il titolo nobiliare e nel XVII sec. entrarono al servizio di principi vescovi del Sacro Romano Impero. Il primo esponente noto è Jehan Ullin detto il Tessitore, cittadino di Delémont, menz. tra il 1416 e il 1464. Suo figlio Vernier, l'abiatico Jean Henri Ullin, detto Vorburger, e poi i pronipoti Georges e Siffried furono borgomastri. Verso il 1560 Marx V. costruì il castello di Domont (Delémont). Suo figlio Jean Conrad, consigliere aulico del principe vescovo di Basilea dal 1596, divenne consigliere dell'arcivescovo elettore di Magonza (1605). Questa funzione fu ricoperta anche da Jean Philippe (->) e François Jean Wolfgang, risp. figlio e abiatico di Jean Conrad. Con Jean François (1712), figlio di François Jean Wolfgang, i V. si estinsero.

Riferimenti bibliografici

  • L. Chappuis, «Généalogies jurassiennes», in Actes SJE, 1929, 139-146