de fr it

Spilmann

Fam. del patriziato cittadino di Berna, del XIII-XVI sec., che dalla metà del XIV sec. fece parte dell'élite economica della città, grazie al patrimonio accumulato con il commercio di metalli. I diritti signorili acquisiti nella campagna e l'appartenenza alla corporazione dei fabbri (una delle quattro con diritto all'alfiere) permisero alla fam. di entrare nel governo cittadino. Nel XV e XVI sec. gli S. annoverarono alcuni alfieri e ricoprirono influenti cariche in città e in campagna. Nel XVI sec. costose liti legate a eredità e possedimenti e l'esercizio di funzioni pubbliche intaccarono il patrimonio della fam. Alla morte del figlio omonimo di Anton (->), alfiere, la linea maschile della fam. si estinse nel 1553.

Riferimenti bibliografici

  • P. Wäber, «Die Familie Spilmann», in BTb, 33, 1928, 81-126
  • R. Gerber, Gott ist Burger zu Bern, 2001