de fr it

Münzer

Fam. appartenente al ceto dirigente bernese nel XIII e XIV sec. I M. acquisirono una buona condizione economica come maestri della zecca e possedettero beni soprattutto nel Gürbetal. In quanto esponenti di una fam. borghese, i M. furono inizialmente avversari degli antichi casati baronali (per esempio i von Bubenberg), ma presto strinsero unioni matrimoniali con fam. della nobiltà. Dalla fine del XIII sec. i M. figurano tra i membri del Consiglio dei Sedici, del Piccolo Consiglio e del Gran Consiglio di Berna, nonché come delegati. Werner, maestro di zecca, è attestato dal 1246; suo figlio Kuno fu scoltetto di Berna dal 1298 al 1302. Dopo la morte di quest'ultimo la carica passò al figlio Lorenz (1344/45) fino al 1319, che in seguito fu membro del Piccolo Consiglio e condottiero. Il fratello di Lorenz, Werner (1339 ca.), pure membro del Gran Consiglio, fu cosignore di Weissenau sul lago di Thun; la figlia ed erede di Lorenz, Katharina, sposò Peter von Seftigen. La fam. si estinse attorno al 1400 con Werner (pronipote di Lorenz), signore di Burgistein e comproprietario di Hindelbank.

Riferimenti bibliografici

  • H. U. Geiger, «Die Familie Münzer», in Berns mutige Zeit, a cura di R. C. Schwinges, 2003, 279

Suggerimento di citazione

Müller (2), Christian: "Münzer", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 19.11.2009(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/020078/2009-11-19/, consultato il 15.05.2021.