de fr it

vonLieli

Fam. della piccola nobiltà medievale del Seetal lucernese, probabilmente formata in origine da uomini liberi. Dalla loro prima menz. (1223) i von L. furono ministeriali e vassalli, spec. cavalieri, dei von Kyburg. Sono note cinque generazioni, poco numerose e imparentate con i von Baldegg, i von Hallwyl e i baroni von Bonstetten e von Grünenberg. I von L. detennero la residenza di fam. (Nünegg a Lieli, oggi in rovina) e le basse giurisdizioni di Lieli, Sulz e Mosen come beni allodiali e la torre di Grünenberg presso Richensee, probabilmente costruita nel XIII sec. in seguito alla scissione della fam. e alla conseguente spartizione di proprietà, come feudo. Entrambe le residenze furono distrutte attorno al 1386, ma Grünenberg fu poi nuovamente abitata. I von L. possedevano anche beni sparsi nel Seetal e nel Freiamt, i diritti di pesca sul lago di Hallwil ottenuti in feudo dai von Kyburg e le entrate dei pegni concessi loro dagli Asburgo. Fecero donazioni considerevoli alle commende di Hohenrain e Hitzkirch. La fam. si estinse in linea maschile prima del 1357 e in linea femminile prima del 1400. La signoria fu ereditata dai von Schönau e dai von Grünenberg, che la vendettero alla signoria di Heidegg risp. nel 1431 e nel 1437.

Riferimenti bibliografici

  • GHS, 3, 273-279 (con tav. genealogica)
  • J.-J. Siegrist, «Die Herren von Liele und ihre Herrschaft», in Heimatkunde aus dem Seetal, 46, 1973, 44-64